La storia del Golf Club Patriziale di Ascona

Il Golf Club Patriziale Ascona nasce ufficialmente nel marzo 1928.

L'idea di realizzare un campo da golf ad Ascona comincia a prendere corpo già a partire dal 1925. Nel 1926 la parola "golf" compare per la prima volta negli atti del Patriziato.

Sono di quell'anno i primi studi e progetti per la costruzione di un campo; sin dall'inizio si prevedono 18 buche, da realizzare su un terreno di 50 ettari per una lunghezza complessiva di 5324 metri. In una prima fase verranno realizzate le prime 4 buche.

Per la regione del Verbano gli anni '30 sono un'epoca di grandi cambiamenti: Ascona, in particolare, si prepara a divenire un centro turistico e culturale di livello internazionale.

Facoltosi turisti, vivaci intellettuali, uomini d'affari, politici, sportivi e personaggi dello spettacolo eleggono questo angolo di paradiso a loro meta abituale. Il Golf Club diviene luogo di incontri che favoriscono lo sviluppo stesso della regione così come oggi la conosciamo.

Con la firma del primo contratto nel marzo 1928, con effetto retroattivo al settembre 1926, il Patriziato di Ascona e la Federazione Interessi della Regione Locarnese suggellano la fondazione del Golf Club e l'avvio di una storia ricca di aneddoti ed affascinante per il numero e il livello dei personaggi che l'hanno scritta.

Lo sviluppo del campo e delle strutture avviene con costanza e con grande attenzione: numerosi sono i momenti di difficoltà che si sono dovuti affrontare per dare continuità alle strutture e per permettere la crescita di quella che oggi è considerata una delle strutture di maggior prestigio.

Già nei primi anni di attività il campo di Ascona viene considerato "il più bel 9 buche d'Europa". Nel corso degli anni successivi numerosi ed importanti interventi permetteranno di consolidarne la fama. Nel 1932, l'architetto Roelli termina la prima Club House e gli architetti inglesi Colt & Alison progettano un campo di 9 buche, che, con il contributo dell'arch. C.K. Cotton, diventeranno 18 nel 1957. In quell'anno la mappa del parco viene ridisegnata con l'avvio di importanti lavori di abbellimento attraverso un attento e creativo inserimento di alberi e fiori che ancora oggi lo caratterizzano rendendolo unico nel suo genere.

Nel 1933 il contratto d'affitto viene rilevato dal Golf Club Ascona-Locarno che gestirà l' attività sino al 1960, anno in cui subentrerà il Patriziato di Ascona che darà così vita all'attuale Golf Club Patriziale Ascona.

E' il decennio tra il 1960 e il 1970 che permette al Club il vero salto di qualità, questo avviene grazie al già acquisito prestigio internazionale, alla presenza di professionisti quotati e alla sempre più alta frequentazione di personaggi famosi.

Negli ultimi vent'anni sono stati portati a termine numerosi progetti mirati al consolidamento finanziario, alla rivalutazione degli aspetti tecnici e sportivi e, soprattutto, al potenziamento della struttura quale centro d' incontro e di attrazione per il turismo di tutta la regione.

Oggi il Golf Club Patriziale Ascona si caratterizza per la sua reputazione ai massimi livelli: nel 1999 si conquista il primo posto nella classifica dei migliori campi da golf svizzeri continuando a mantenere posizioni di assoluto rilievo.